REGOLAMENTO

THE ART OF UPCYCLING & DIY SLOW FASHION

1. Oggetto del contest
Istituto Marangoni Firenze, con il supporto creativo di i-D Italy, presenta il contest The Art of Upcycling & DIY Slow Fashion, rivolto agli studenti dell’ultimo anno delle scuole superiori italiane. Il contest offre l’opportunità di fruire di borse di studio consistenti in una riduzione della retta scolastica del primo anno dei corsi triennali in Fashion Design & Accessories, Fashion Styling & Creative Direction, Fashion Business, Multimedia Arts e Arts Curating per la sede di Firenze con riferimento all’anno accademico 2021/22 (intake di Ottobre 2021).

2. Criteri di partecipazione
I mondi dell'upcycling, del Do It Yourself e della moda sostenibile stanno crescendo in modo significativo. Queste nuove forme di arte e espressione creativa sono solo un nuovo inizio per il cambiamento della moda contemporanea. Oggi, sempre più designer, artigiani e consumatori sono preoccupati per le risorse limitate del nostro pianeta, ma sono convinti di poter contribuire e aiutare attivamente. Queste tendenze possono essere viste in tutti i contesti della moda e dell’arte. I partecipanti al contest sono chiamati a esprimere in un linguaggio creativo questo cambiamento, presentando la propria proposta attraverso una selezione di immagini d'ispirazione che mostrino il percorso creativo e concettuale a cui affiancare un moodboard di sole 6 immagini che sintetizzi il punto di vista del partecipante, e un testo di massimo 500 parole.

3. Come partecipare
La partecipazione al contest è da intendersi a titolo gratuito. Per ulteriori informazioni su come partecipare, contatta: admissions.firenze@istitutomarangoni.com

Per partecipare è necessario inviare i seguenti documenti:

Un documento digitale (formato PDF) composto da:

  • Descrizione del progetto (massimo 500 parole);
  • Un moodboard composto da 6-9 immagini con un’estetica contemporanea, che mostri il tuo percorso creativo e concettuale.

In aggiunta al file unico di progetto, sarà necessario inviare anche:

  • Diploma di Scuola Superiore: se non hai ancora conseguito il diploma di scuola superiore, potrai caricare un certificato di iscrizione che confermi che stai frequentando l’ultimo anno di corso;
  • Copia del Certificato Voti / Pagella;
  • Lettera di motivazione. Nella lettera chiediamo di spiegare il motivo della partecipazione all’iniziativa, il percorso di studi prescelto e obiettivi e aspirazioni personali (100 parole circa); Copia di un documento di identità.

4. Calendario

19 aprile 2021 > Termine ultimo per l’invio della candidatura e del progetto creativo;

5. Giuria e criteri di valutazione
I progetti saranno giudicati da una giuria specializzata (di seguito, la “Giuria”), e saranno valutati sulla base dei seguenti criteri: Coerenza con l’obiettivo; Innovatività della proposta; Validità del progetto da un punto di vista estetico e della presentazione; Qualità generale dell’elaborato; Capacità di sintesi e chiarezza nell’esporre il progetto.

6. Premio
In palio per i vincitori n. 50 borse di studio consistenti in una deduzione della retta scolastica del corso selezionato del valore di 5.000 euro, sul primo anno di corso, fino ad un importo massimo pari a 15.000 euro della retta scolastica sui 3 anni di corso (5.000 euro per ogni anno), valide per uno dei corsi triennali offerti da Istituto Marangoni per la sede di Firenze • The School of Fashion & Art con riferimento esclusivo all'anno accademico 2021/22. La borsa di studio ottenuta non è trasferibile ad anni accademici successivi a quello con inizio ad Ottobre 2021.

7. Risultati e pubblicazione
Al termine della selezione effettuata dalla giuria, i vincitori del bando verranno informati via e-mail o via telefono. Il partecipante selezionato per la borsa di studio dovrà confermare il proprio interesse entro 3 giorni lavorativi dalla data della prima comunicazione via e-mail. Trascorso tale lasso temporale senza comunicazione alcuna da parte del vincitore, l’offerta sarà considerata decaduta e la borsa di studio verrà riassegnata. L’accettazione della borsa di studio implica l’obbligo a carico del vincitore di presentare la propria richiesta per il corso selezionato e il pagamento della porzione restante della tassa di iscrizione e retta scolastica.

8. Diritti e utilizzo delle produzioni consegnate
I partecipanti (di seguito, i “partecipanti”) concordano di trasferire a Istituto Marangoni S.r.l., Via Verri 4, Milano (C. F. 09447270159) (di seguito, “Istituto Marangoni”) il diritto di utilizzo dei progetti creativi (di seguito, il “progetto”) e dei prodotti che, ove possibile, saranno implementati a conseguenza del progetto, il diritto di utilizzare qualsiasi produzione consegnata per la partecipazione al concorso per le idee “The Art of Upcycling and DIY Slow Fashion”, nonché tutti i materiali correlati ai progetti e consegnati, ivi compresi gli elaborati grafici del progetto, testi, materiali video e foto. Istituto Marangoni si riserva il diritto di uso, pubblicazione e sfruttamento dei progetti, nelle forme e modalità ritenute più opportune. I partecipanti dovranno altresì autorizzare Istituto Marangoni S.r.l. ad utilizzare i documenti ricevuti per finalità promozionali e nelle modalità ritenute più opportune. I partecipanti che decidono di candidarsi per il bando “The Art of Upcycling and DIY Slow Fashion” dichiarano che i promotori dell’iniziativa non potranno essere soggetti a qualsivoglia rivendicazione conseguente a tali usi. In ogni caso, i partecipanti confermano di tutelare e mantenere indenni sia Istituto Marangoni sia i propri aventi diritto da qualsiasi responsabilità nei confronti di terze parti.

9. Dichiarazioni e garanzie
Il partecipante dichiara e garantisce: (i) di essere l’autore del progetto, di essere titolare e di godere della facoltà, in piena legittimità e autonomia, di poter conferire, senza limitazione, tutti i diritti conferiti dal presente, ivi compresi, ma senza limitazione, i diritti di proprietà intellettuale in qualsivoglia modo correlati al progetto; (ii) che il progetto è originale e che non viola, in forma diretta o indiretta, eventuali diritti di terze parti, ivi compresi i copyright e i diritti di proprietà intellettuale; (iii) che il progetto non conterrà elementi osceni, violenti, diffamatori, blasfemi, inopportuni e che non violerà alcun diritto personale e patrimoniale di terze parti (ivi compresi i diritti morali, i diritti d’immagine, i diritti di onore e/o reputazione e/o riservatezza, tutela dei dati, diritti di pubblicazione e/o di altro tipo) o qualsiasi legge in vigore; (iv) Nel caso in cui il progetto contenga elementi e/o porzioni estrapolate da opere di terze parti, il partecipante garantisce di aver ottenuto in anticipo e/o di ottenere tutti i necessari consensi, liberatorie e/o autorizzazione, nonché tutti i diritti di utilizzo del progetto presentato in virtù del presente; (v) che non sussistono diritti o accordi con terze parti che possano interferire con i diritti conferiti in virtù del presente e con il pieno e libero utilizzo e destinazione del progetto da parte di Istituto Marangoni e dei propri aventi diritto. In ogni caso, il partecipante si impegna a tutelare e a mantenere indenne Istituto Marangoni e i propri aventi diritto in relazione a qualsiasi reclamo, rivendicazione, contestazione o richiesta, sia essa effettuata o presentata ai fori competenti o in altre sedi, da terze parti correlate al progetto e/o ai diritti conferiti in virtù dell’articolo 8 e/o che risultino incoerenti con le intese, garanzie e obblighi che il partecipante ha assunto in virtù del presente o per legge e/o che possano interferire con il pieno e libero sfruttamento dei diritti conferiti in virtù del presente a favore di Istituto Marangoni e dei propri aventi diritto.

10. Informazioni sul trattamento dei dati personali
I dati personali raccolti in relazione alla partecipazione al bando verranno utilizzati per le seguenti finalità: svolgimento delle operazioni previste dal bando e per le relative finalità; elaborazione dei dati personali effettuata utilizzando strumenti manuali, elettronici e telematici strettamente correlati alle finalità per cui sono stati forniti. Essi potranno essere divulgati attraverso siti web e social network correlati a Istituto Marangoni S.r.l. In caso di rifiuto a fornire i dati richiesti per la partecipazione al bando, il modulo di candidatura sarà respinto e il candidato potenziale verrà escluso. In caso di rifiuto a fornire i dati come indicato, per il trasferimento del materiale pubblicitario, non vi saranno conseguenze. I dati personali acquisiti a seguito della partecipazione al bando verranno inseriti nel database di Istituto Marangoni S.r.l., titolare del trattamento. I soggetti i cui dati vengano raccolti a seguito della partecipazione al bando sono da considerarsi quali titolari, ai sensi dell’articolo 7 del Decreto Legislativo 196/2003, dei relativi diritti, tra i quali la conferma dell'esistenza dei loro dati personali e la fornitura degli stessi in forma intelligibile, la cancellazione, l’anonimizzazione o il blocco di dati elaborati in modo illegale, nonché l’aggiornamento, la rettifica, l’integrazione o l’opposizione al trattamento per qualsiasi ragione legittima. Nel partecipare al bando, i partecipanti forniscono il proprio consenso al succitato trattamento dei dati.

11. Consenso all’uso dei dati personali
I partecipanti autorizzano Istituto Marangoni S.r.l. a utilizzare i propri dati personali e immagini, nonché ad acquisire video, foto, registrazioni e a consegnare le loro immagini attraverso terze parti e con qualsiasi strumento, video, foto, televisione e attività correlata al bando. A Istituto Marangoni S.r.l. conferiscono il diritto di utilizzare il suddetto “materiale” nel contesto dei prodotti editoriali sotto la direzione di Istituto Marangoni S.r.l. e nel contesto del sito web e dei social network istituzionali.

12. Diritto vigente e foro competente
Il diritto italiano governerà il bando e i rapporti tra i partecipanti. Qualsiasi controversia che dovesse eventualmente insorgere tra i promotori e i partecipanti sarà da rimettersi esclusivamente al foro di Milano.

13. Esenzione dall’autorizzazione ministeriale
Ai sensi dell'articolo 6, D.P.R. 430, datato 26/10/2001, il presente bando non è un concorso o operazione a premi; di conseguenza, non è necessaria l’autorizzazione ministeriale.